Come creare un sito con WordPress: Guida definitiva

Ora che avete deciso di creare un sito web di questo tipo, la domanda principale è:

Che cosa esattamente avete intenzione di elencare sul vostro sito ?

Identificare il vostro mercato potrebbe fare la differenza tra il vostro prossimo business redditizio e quello che diventerà semplicemente un altro progetto fallito sul web.

Ecco i passaggi da seguire per valutare in cosa sarà specializzato la vostra directory.

Pensate a Cosa Sareste Interessati a Vendere:

 

In un primo momento, è importante pensare a quali tipi di prodotti, settori e servizi siete interessati. Se iniziate con questo obiettivo in mente, sarete maggiormente coinvolti nel vostro progetto e diventerà auspicabilmente più facile trovare quattro o cinque settori, nicchie o integrazioni verticali da utilizzare come base per il resto della vostra ricerca.

Ad esempio, se ti piace uscire con gli amici, avrete già una buona idea di quali siano i ristoranti più famosi della vostra città, del tipo di cibo che servono e dei loro piatti migliori.

Questo vi dà il giusto tipo di conoscenza che potreste utilizzare per puntare su ristoranti specifici, che sapete essere ottimi, invece di sprecare risorse sugli altri.

Guardate cosa cerca la gente:

 

Una volta che avete chiarito cosa vi piacerebbe vendere, potete passare ad una ricerca più approfondita per scoprire le attività più popolari nella vostra nicchia preferita. Uno dei modi più efficaci è guardare ciò che le persone cercano online. Per farlo, ci sono molti strumenti SEO che potete usare, come Google Keyword PlannerAhrefs e Moz.

Il punto chiave qui è trovare le giuste parole chiave di coda lunga, che possiedono quella magica combinazione di alta popolarità e competizione relativamente bassa.

 

Controllate se sono già presenti siti web nella vostra nicchia:

 

Avere una lista di parole chiave di coda lunga popolari è una buona cosa, ma sarà meno utile se ci sono già siti directory che le ustilizzano già. Potete utilizzare gli strumenti SEO per scoprire chi è più in alto nelle ricerche. Potete anche vedere quanto sia competitiva ciascuna delle vostre parole chiave. Se non c’è concorrenza, allora avete trovato il mercato giusto.

 

Ci sono due semplici modi per iniziare a far soldi con il vostro sito in pochissimo tempo:

1. Far pagare le inserzioni

 

Una volta che iniziate a portare traffico prezioso verso il vostro sito web, il che porta a conversioni per le inserzioni, le aziende inizieranno ad accorgersene e vorranno inviare più contenuti per il vostro sito web.

A questo punto potete iniziare a farvi pagare per dargli quel privilegio. Potete offrire annunci premium che si posizionano nella parte superiore dei risultati di ricerca (simili ai risultati di ricerca di Google) e che non scadono mai.

È possibile impostare tariffe mensili per listener regolari o un semplice pagamento una tantum per coloro che non hanno in programma di inviare grandi volumi di contenuti.

2. Vendere spazi pubblicitari

 

Dato il (auspicabilmente) grande numero di visitatori del vostro sito web, sarete in grado di monetizzare ulteriormente fornendo annunci pertinenti.

Potete utilizzare strumenti come Google Analytics per capire cosa dirige gli utenti al vostro sito web e se ci sono prodotti rilevanti che potete vendere loro. Ad esempio, se gli utenti stanno sciamando verso il vostro sito web in cerca di costruttori per la loro nuova piscina, ci potrebbero essere altri prodotti che saranno disposti a comprare come i costumi da bagno. Quindi potete mettervi in contatto con le aziende e vendere i loro prodotti basandovi sui vantaggi della pubblicità.

Un altro modo semplice è quello di utilizzare Google Adsense e le sue alternative, che sarà in grado di identificare gli annunci di alta qualità più rilevanti per il tuo sito web e di inserirli automaticamente. Leggi la nostra guida su come aggiungere Google AdSense al tuo sito WordPress.

3. Siti ad iscrizione o abbonamento

 

Una volta che il vostro sito directory diventa una fonte affidabile di annunci in un particolare campo, sarete in grado di chiedere un pagamento sia agli inserzionisti che agli utenti che accedono alle vostre informazioni.

Gli inserzionisti vorranno accedere al gran numero di potenziali clienti che visitano il vostro sito web. Pertanto, saranno disposti a pagare per avere vantaggi come inserzioni senza scadenza o annunci in primo piano che appaiono nella parte superiore delle ricerche.

Allo stesso modo, i clienti potrebbero essere propensi a pagare per vedere le migliori offerte del vostro sito web. In alternativa, potete consentire agli utenti di vedere tutti i vostri annunci, ma fornendo l’accesso ai dettagli del contatto solo ai membri paganti.

Esistono numerosi plugin WordPress membership per le iscrizioni che possono soddisfare tutte le vostre esigenze di controllo degli accessi.

Prima di iniziare a costruire il vostro sito web, è importante pianificare la strategia di branding.

Naturalmente, la vostra speranza è quella di attirare due tipi di utenti: quelli in cerca di annunci e quelli che cercano di vendere annunci. Per questo dovrete pensare a ciò che funziona per entrambi i gruppi.

Aspetti importanti del vostro branding possono essere:

Il vostro nome 

L’aspetto del vostro sito web – ponete attenzione al tema, ai colori, allo stile del carattere e a qualsiasi altro aspetto della progettazione. Con WordPress, ci sono tantissimi temi gratuiti e a pagamento tra cui scegliere.

Il vostro stile di blogging – quali contenuti andranno meglio per voi? Quale sarà il vostro tono? Come comunicherete con i vostri lettori? 

Altri modi per promuovere il vostro sito web – oltre alla buona SEO, ci sono anche altri modi per indirizzare il traffico verso il vostro sito web. Per la pubblicità a pagamento, date un’occhiata a GoogleAds per vedere quali annunci sono più efficaci per il vostro sito. Anche i social media come Facebook sono un’ovvia strada verso il successo. 

Prima di iniziare ad aggiungere funzionalità e contenuti al vostro sito directory, è necessario impostare quattro punti.

1. Scelta della piattaforma del vostro Sito Web

 

Ci sono numerose piattaforme gratuite come WordPress.com che potrebbero sembrare allettanti se cercate di contenere i costi. Ma se volete davvero un sito directory avanzato che possa essere monetizzato, allora avrete bisogno di qualcosa di molto più solido.

La soluzione migliore è WordPress.org che vi dà la completa libertà di personalizzare il vostro sito directory e sarà in grado di supportare le migliaia (ci si augura!) di visitatori del vostro sito. Di seguito, alcuni dei motivi per cui scegliere WordPress.org per il vostro sito directory:

  • Circa un sito su tre sfrutta la potenza di WordPress
  • Alcuni dei siti più popolari, tra cui quello della CNN, utilizzano WordPress
  • Grazie alla sua popolarità, potete contare su una delle più grandi comunità open source di sviluppatori, designer, editor e content writer
  • È più economico creare un sito web su WordPress che su Drupal
  • WordPress offre migliaia di temi e plugin per personalizzare il vostro sito directory
  • Potete aggiungere funzionalità complesse senza codice PHP (ne parleremo tra un po’)

2. Scegliete un host web Affidabile

 

Assunto che gestite un sito directory che volete monetizzare e che vedrete una crescita costante del traffico, avrete bisogno di un host affidabile per stare tranquilli.

L’hosting è come una vera e propria casa su cui punta il vostro sito web. All’interno di questa “casa”, il vostro host ospiterà tutti i file del vostro sito web.

Quando scegliete un host per un sito directory, è bene optare per una soluzione che può sostenere picchi di traffico, migliorare le prestazioni del vostro sito e essere affidabile nell’evitare interruzioni.

La migliore opzione per il vostro sito directory è senza dubbio Siteground, che ti darà la sicurezza di cui avete bisogno per la crescita del vostro business. 

3. Personalizzare l’aspetto del vostro Sito Web con un grande tema

Una volta installato il vostro sito WordPress, dovede decidere che aspetto avrà. Il passo più importante è la scelta del tema del sito.

WordPress offre molte ottime soluzioni gratuite e a pagamento, molte delle quali si rivolgono a siti directory. Oltre all’aspetto del vostro tema, ci sono altre domande che vale la pena di porsi prima di decidere quale sia per voi il migliore:

  • Con che frequenza viene aggiornato il tema?
  • Come sono le recensioni?
  • I suoi layout sono reattivi alle diverse dimensioni dello schermo?
  • È multilingue?
  • Vi aiuterà ad apparire in cima ai risultati di ricerca di Google?
  • Supporta i vostri plugin?
error:

Confrontare

Scan the code